L’EREMO DELLA SAMBUCA

L’EREMO DELLA SAMBUCA

Eremo della Sambuca

BREVE RESOCONTO:

L’itinerario ha avuto inizio con una breve visita al centro di Valle Benedetta (in particolar modo si è fatta una visita alla Chiesa e all’Ex Monastero dei Vallombrosiani). Il percorso poi è proseguito nel riscoprire luoghi e sentieri di alto valore naturalistico e paesaggistico.
E’ stata attraversata la valle che ospita il Podere “Le Casine” con il suo gregge di capre e pecore e poi immergendosi nel verde boschivo (contaminato da pineta di pino marittimo messo a dimora) siamo arrivati, fiancheggiando il caratteristico Torrente Ugione, all’antico Eremo della Sambuca immerso nella macchia mediterranea, che fu luogo di culto a partire dal 1300, quando venne eretto dagli Agostiniani. Il percorso di ritorno verso Valle Benedetta risulta particolarmente interessante dal punto di vista botanico (è possibile soffermarsi a leggere le palette segnaletiche che descrivono la flora del bosco); è una bella passeggiata sia per la natura rigogliosa sia per quella sensazione di pace e silenzio che si respira in questo bosco.

DIFFICOLTA’: ●
INTERESSE NATURALISTICO: ●●●
INTERESSE STORICO-ARCHITETTONICO: ●●

IMMAGINI RICORDO:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 3 = diciotto

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.